Pianificare Articoli SEO: 52 Settimane Calendario Editoriale

Se desideri imparare a pianificare un calendario editoriale di articoli SEO per 52 settimane, sei nel posto giusto. Scoprirai infatti come utilizzare software e strategie per coprire tutti gli argomenti del tuo settore, distribuendoli per un anno di contenuti.

E come se non bastasse ti insegnerò a farlo velocemente. Con poche ore di lavoro, avrai il tuo piano editoriale completo, quindi quello che imparerai a fine guida sarà:

  • come fare keyword research
  • come utilizzare un software SEO professionale per la keyword research
  • pianificare il lavoro per un anno velocemente

Bene, iniziamo!

Il blogging un concetto molto popolare nel mondo online di oggi che copre praticamente ogni argomento che può essere discusso in questo mondo.

Lì fuori è pieno di blog: dai blog per hobby ai blog di influencer, dai blog di piccole attività a quello di grandi aziende.

Tuttavia, c’è una differenza enorme tra questi blog: mentre molti di loro sono pubblicati solo per divertimento o senza una strategia coerente dietro, il blogging professionale con uno scopo e un obiettivo chiaro in mente segue un approccio completamente diverso.

Per essere più concreti:

i blog professionali sono pubblicati al fine di attrarre sistematicamente nuovi lead e clienti per un business e quindi dovrebbero sempre seguire un approccio SEO ben pianificato.

Ora che sai cos’è un calendario o piano editoriale, vediamo perché un blog SEO è diverso dagli altri.

In che modo un blog ottimizzato SEO è diverso dagli altri?

desk setup blogger

Ecco tre elementi che solo un blog professionale con una strategia alla base ha:

  1. Offre una soluzione a un problema chiaramente definito
  2. Si rivolge a una parola chiave chiaramente definita nella risposta
  3. Copre questa parola chiave in modo esteso e approfondito (contenuto long-form)

In cima, gli articoli SEO si rivolgono esplicitamente ai potenziali clienti in una delle 3 fasi del loro buyer’s journey.

Il buyer’s journey (o viaggio dell’acquirente ma è più comune in inglese) è il processo che una persona attraversa prima di prendere una decisione d’acquisto (esclusi gli acquisti d’impulso). Per rendere questo un po’ più tangibile, guardiamo insieme un esempio.

funnel seo
funnel di marketing

Top of the funnel (ToFu) – Attirare gli utenti

Questa è la primissima fase della customer’s journey.

Nella cosiddetta fase di “consapevolezza”, il tuo potenziale cliente affronta un problema o un bisogno concreto e inizia a raccogliere casualmente informazioni per farsi un’idea più precisa del problema.

Per lo più questo avviene senza un chiaro scopo d’acquisto in mente – ancora. Gli articoli di ToFu hanno l’obiettivo di attirare l’attenzione del potenziale cliente usando le giuste parole chiave nel titolo e nella meta descrizione e lasciare una grande prima impressione.

Middle of the funnel (MoFu) – Impegnarsi con l’utente

Mentre i clienti del ToFu sono principalmente concentrati su un problema esistente o un bisogno acuto, le persone nella “fase di considerazione” sono già un passo avanti e cercano di trovare la soluzione migliore.

Dopo aver ottenuto l’attenzione di una persona nella prima fase è ora il momento di convincerla che la tua offerta è la migliore!

Gli articoli di MoFu hanno uno scopo chiaro: fornire ai potenziali clienti informazioni specifiche e convincenti sul tuo prodotto o servizio.

Bottom of the funnel (BoFu) – Convertire i lead in vendite

Questo è l’ultimo e definitivo passo del funnel marketing.

In questa cosiddetta “fase di decisione” gli utenti sono già ben informati e impegnati in un acquisto.

È il momento di farli impegnare effettivamente nella tua offerta! Gli articoli di questo livello hanno l’obiettivo di dare agli utenti la spinta finale rafforzando la loro decisione.

Perché costruire una strategia di contenuti a lungo termine è fondamentale

blog lungo periodo

Abbiamo appena imparato le caratteristiche di un SEO blogger professionista.

Tuttavia, implementare queste caratteristiche richiede un po’ di lavoro in anticipo:

  • dovrai conoscere il tuo gruppo target,
  • dovrai conoscere i loro problemi,
  • trovare le parole chiave giuste
  • assicurarti di indirizzarli secondo la loro posizione nel funnel di marketing

In altre parole, non saltare mai il primo passo fondamentale del blogging: pianificare, preparare e costruire una strategia di content marketing a lungo termine.

Trovare i giusti argomenti e titoli su cui scrivere è molto importante e pianificarli in anticipo vi farà risparmiare un sacco di mal di testa.

Perché?

Beh, puoi avere il miglior articolo ma se nessuno lo trova mai perché hai scelto la parola chiave sbagliata, sarà un flop.

Si può pubblicare un pezzo eccezionale di contenuto ma se fornisce risposte a un problema che nessuno nel vostro gruppo target si preoccupa veramente – sarà un flop.

Quindi, un primo passo molto critico nella costruzione di una strategia di contenuto è la “ricerca delle parole chiave“.

Le parole chiave sono molto importanti perché determinano ciò che un motore di ricerca capisce quando classifica il tuo articolo – questo è essenziale affinché il tuo contenuto possa essere abbinato alle giuste query di ricerca.

Non sorprende che siamo convinti che ogni strategia di content marketing di successo inizia con una ricerca di parole chiave.

Questo ti aiuta a determinare quali parole chiave prendere di mira, e quali articoli nella tua zona portano più traffico – informazioni molto preziose e una grande fonte prima di iniziare a scrivere il tuo capolavoro!

Come fare una keyword research efficace da veri professionisti della SEO

come fare keywords research seo

Siamo onesti, siamo nel 2022 e nessuno prenderebbe in considerazione la ricerca manuale di parole chiave una per una, soprattutto perché di solito non è solo una parola chiave che stiamo guardando.

E questo è il motivo per cui strumenti come SEMrush sono così preziosi. Cos’è SEMrush? Bene, SEMRush è un grande strumento che ti permette di trovare migliaia di parole chiave rilevanti insieme a importanti informazioni SEO su di esse.

Questo non ti fa risparmiare un’incredibile quantità di tempo, ti fornisce anche dati altamente rilevanti che non estrarresti semplicemente scorrendo i risultati di ricerca di Google.

Se questa è la prima volta che ne sentite parlare – fai una prova gratuita!

In seguito, ti guiderò attraverso l’approccio di ricerca delle parole chiave alla rinfusa con in SEMrush – passo dopo passo. Per renderlo più tangibile, useremo l’argomento “drone” per questo compito.

Non preoccuparti, i primi passi sono sempre gli stessi, completamente indipendenti dal tuo settore e argomento!

Per i meno esperti, questa guida è perfetta anche per chi vuole fare un blog affiliato amazon

Apri SEMrush e usa Keyword Magic Tool

SEMrush offre un tool SEO formidabile chiamato “Keyword Magic Tool” che ti fornirà una serie completa di statistiche per una certa parola chiave, come la difficoltà di ranking, il volume di ricerca, i clic, i termini correlati, le domande potenziali e così via.

Questo è estremamente utile per trovare le parole chiave giuste per il tuo articolo!

semrush keyword tool
Keyword Magic Tool di SEMrush

Per essere più efficiente puoi anche aggiungere più di una parola chiave allo stesso tempo: questo approccio ti fornirà una panoramica completa delle diverse parole chiave.

Ecco la vera magia di SEMrush per trovare tutti gli argomenti da sviluppare in pochi secondi:

Andremo a dire al software di cercarci tutte le keywords con intento informazionale.

Cos’è l’intento informazionale?

Per intento informazionale s’intende quel gruppo di keywords ricercato dalle persone che vogliono sapere di più riguardo ad un certo argomento.

Esistono delle parole che ci fanno capire subito l’intento:

  • chi
  • cosa
  • come fare
  • quando
  • perché

Ne esistono tante altre e sta a noi sceglierle adatte per il nostro tipo di nicchia.

Per i droni per esempio ho scelto questo tipo di keywords:

  • cosa
  • cos’è
  • come
  • tipologia
  • tipologie
  • migliore
  • top
  • alternativa
  • recensione
  • economico
  • miglior prezzo
includere keywords magic tool
Includere query nel keyword magic tool

Per filtrare bene le keywords questo è il passaggio da fare:

Includi keyword –> Qualsiasi keyword –> Applica

Una volta fatto avrai tante keywords di cui parlare nei tuoi articoli.

Se sono ancora troppi i risultati puoi usare i filtri avanzati:

  • Difficoltà delle parole chiave: Devi ricordare che il nostro obiettivo numero uno è sempre quello di posizionarci il più in alto possibile. Quindi dovremmo cercare di puntare a parole chiave con una bassa difficoltà di parole chiave, per esempio da 0-30 in modo da avere una possibilità di posizionarsi.
    Se la prima pagina di Google è dominata da siti affermati e autorevoli, sarà MOLTO difficile superare queste pagine.
  • Volume: Se mettiamo tempo e impegno in un articolo, vogliamo essere sicuri che la gente cerchi effettivamente la parola chiave mirata, in modo che la gente trovi il nostro blog. Quindi ti suggerisco di impostare il volume a 50+.

Perfetto questo è il risultato che dovresti avere:

pulizia keyword research
Pulizia keyword research

Ora tocca a te, guarda i risultati e trova i titoli che possono essere trasformati in contenuti di valore!

E questi non sono solo ottimi argomenti e una buona ispirazione, hanno anche un volume di ricerca significativo e una bassa Keyword Difficulty e quindi soddisfano i requisiti di un potenziale articolo SEO ad alte prestazioni.

Pianificare il calendario editoriale

calendario editoriale

Il calendario editoriale è un documento che tiene traccia di tutti i tuoi contenuti in un luogo centralizzato. Tipicamente, questo include articoli e altri contenuti di marketing, come video, episodi di podcast ed ebook.

Perché è di fondamentale importanza?

Grazie ad un calendario ben strutturato avrai i seguenti vantaggi:

  • Arrivare a obiettivi di lungo termine con pietre miliari a breve termine: Il content marketing e la SEO sono un investimento a lungo termine. Un calendario editoriale ti permette di raggiungere obiettivi a lungo termine (ad esempio, portare 50.000 visite al tuo sito web ogni mese) realizzando pietre miliari a breve termine (ad esempio, pubblicare 2 post di blog a settimana).
  • Assicurati che il tuo contenuto sia ottimizzato per i motori di ricerca: La SEO è diventata più complicata nel corso degli anni e ci sono molti pezzi in movimento. Usare il calendario editoriale per la SEO assicura che il contenuto che il tuo copywriter o team sta creando sia ottimizzato per i motori di ricerca ogni volta.

Ora ti resta solo di pianificare tutto in anticipo!

Usando l’approccio di massa, a seconda della nicchia, dovresti impiegarci non più di un ora.

Infine stila una lista e importalo in uno sheet di Google o su Trello (o qualsiasi task manager).

Questa guida è finita, fammi sapere con un commento se ti sono stato d’aiuto.

Lascia un commento