Seo per mobile: la guida [DEFINITIVA]

In questo nuovo post ti mostrerò tutto ciò che devi sapere sul SEO per mobile.
In primo luogo, ti mostrerò perché l’ottimizzazione dei dispositivi mobili è più importante che mai. Inoltre, ti insegnerò come ottimizzare il tuo sito per il mobile.

1. Primi passi sul mobile SEO

Mobile SEO la guida

Cos’è la SEO per i dispositivi mobili?

Consiste nella pratica di ottimizzare un sito Web per gli utenti su smartphone e tablet. L’ottimizzazione dei dispositivi mobili include anche la possibilità di rendere le risorse del tuo sito accessibili agli spider dei motori di ricerca.

Perché è importante?

Il motivo per cui la SEO mobile è importante è che oggi ormai la maggior parte delle ricerche si fanno con un dispositivo mobile.

Infatti un dato recentissimo afferma che il 58% delle ricerche avviene tramite smartphone.

Si aggiunge il fattore Google Rankbrain. Se avrai letto la mia guida, appena linkata, noterai che questo nuovo algoritmo penalizza i siti non ottimizzati per mobile, ovvero quelli che non sono responsive.

L’indice mobile è un problema?

No, se hai ottimizzato il tuo sito a dovere.

Cosa intendo per “a dovere”?

Il tuo sito:

  • Dovrebbe caricare le risorse su tutti i dispositivi
  • Non nascondere i contenuti sulle versioni mobili
  • Caricarsi rapidamente come si aspettano gli utenti mobili
  • Avere collegamenti interni e reindirizzamenti funzionanti
  • Vantare di un UX (user experience) che è ottimizzato indipendentemente dal dispositivo utilizzato dai tuoi visitatori.

Se il tuo sito rispecchia questi parametri, allora puoi essere felice.

2. Ottimizzare un sito per il mobile

seo mobile guida

Per avere successo con il SEO mobile oggi, il tuo sito deve funzionare sui dispositivi mobili.
Quindi, se i visitatori mobili vengono colpiti da una versione mini della versione desktop, sei nei guai.
Fortunatamente, l’implementazione di un sito Web mobile non è difficile o complicata.

Se sei utente WordPress, buon per te.

Ormai, sono pochi quelli che si mettono a scrivere pagine in html e CSS.

Quindi, se usi un template WordPress, sia gratuito che a pagamento, puoi stare tranquillo: il tema che usi è già ottimizzato per mobile.

Assicurati che il sito sia mobile.

Per vedere se ci sono problemi nella visualizzazione del sito mobile recati su Google Search Console.

Nel menu a sinistra troverai la sezione “Traffico di Ricerca” e poi recati nella sua sottosezione “Usabilità sui dispositivi mobili”. Se ci sono errori individuali e correggili.

Alla fine fai un test che fornisce Google a questa pagina Test mobile.

Assicurati che Google possa scansionare il sito

Per essere sicuri che Google non ha problemi a scansionare il sito recati nella DashBoard di Search Console. Nella voce “Errori di scansione” controlla se c’è la spunta su “Recupero Robots.txt”

3.Tieni conto dei segnali UX

Seo mobile ux segnals

Come abbiamo visto all’inizio il Rankbrain vede se il sito piace agli utenti che lo visitano, ma come fa? In questo capitolo ti mostrerò alcuni semplici modi per assicurarti che gli utenti mobili amino il tuo sito.

Master Mobile Sitespeed

A Google interessa la velocità di caricamento del tuo sito mobile?
La risposta è assolutamente si.
Infatti, consiglia di caricare il sito in meno di un secondo per gli utenti dei dispositivi mobili.
È folle da realizzare ma c’è uno strumento di analisi di Google gratutito:

Google PageSpeed Insights: ti permette di analizzare il problemi di un sito sia dal punto di vista desktop che mobile.

4 tecniche per rendere veloce il tuo sito

1.Crea immagini d’intestazioni piccole

Perchè? Gli utenti quando entrano su un sito (specialmente blog) vogliono la “risposta” subito. Quindi, evita di mettere delle immagini grandi all’inizio (header)

2.Non mettere contenuti cliccabili molto vicini tra loro

Su un sito desktop può essere sopportabile ma su un mobile no. Il telefono ha già uno schermo piccolo se lo si riempie di link, l’utente abbandonerà la pagina perchè è inutilizzabile.

3.Metti bottoni di sharing

I bottoni di sharing devono essere piccoli da non invadere l’esperienza utente sul sito. Le posizioni migliori sono all’inizio e alla fine dell’articolo.

4. Testa la velocità di caricamento

Si anche questa volta Google fornisce uno strumento per testare la velocità di caricamento dei un sito per mobile: testa ora.

4. Ottimizza i tag Title e Description

seo tag title e description

Vedendo Google Analytics noti che la maggior parte del tuo traffico organico proviene dai dispositivi mobili?
Potresti ottimizzare i tag del titolo e della descrizione in modo specifico per i risultati della ricerca mobile.

Conclusione

Se ti è piaciuta la guida commenta e condividila.

Lascia un commento